Comitato di Quartiere Tor Pignattara

Il Comitato di Quartiere Tor Pignattara nasce intorno agli anni ’70 ed è un’organizzazione di volontariato iscritta all’Albo Regionale Sezione Cultura Det. n. B08529 del 06/11/2012
L’assosciazione è composta da volontari che conoscono, amano e vivono questo quartiere che ha tanti limiti, ma anche tante ricchezze. Il Comitato cerca di rendere il rione migliore e, soprattutto, si rimbocca le maniche realizzando eventi, progetti e cercando di portare all’attenzione delle istituzioni (Municipio, Comune e Regione) le esigenze dei cittadini del quartiere. Il suo motto, da sempre, è NON DELEGARE, PARTECIPA!

PROGETTI

Il Comitato da sempre organizza eventi e progetti in regime di partneriato di rete, conscio che la competenza espressa dalla rete di più soggetti rappresenta un valore aggiunto assoluto.

Oltre alla Scuola Popolare di Tor Pignattara, di seguito elenchiamo i progetti più importanti che ha visto impegnato il Comitato negli ultimi 5 anni:

  • 3 edizione di Alice nel Paese della Marranella (la prima denominata Verso l’Ecomuseo – Festa della Marranella) organizzate nel mese di Maggio. Dall’edizione 2014 la festa viene svolta da apposita associazione nata per la gestione della festa.
  • il progetto Cantiere Impero avviato per promuovere la riapertura dell’ex Cinema Impero chiuso da quasi 40 anni; un progetto che è sfociato nel più grande laboratorio di progettazione partecipata mai realizzato in Italia da cui sono nate le linee guida di progettazione dello spazio che hanno consentito la riapertura di una parte della struttura a spazio per la formazione artistica
  • il progetto Sangalli Community Value che consiste nella presa in carico del Parco Giordano Sangalli – area verde fortemente degradata – al fine di garantire la manutenzione ordinaria e la vivificazione attraverso eventi e promozione culturale; dopo appena 8 mesi di attività il Parco è letteralmente rifiorito diventando, a detta delle stesse istituzioni, l’area verde meglio manutenuta di Roma
  • il progetto Mercato Contadino al Parco Sangalli che per quasi un anno a installato nel Parco omonimo un vero farmer’s market con l’innovativa formula che prevedeva lo scomputo dell’occupazione del suolo pubblico a fronte di un servizio di pulizia di aree verdi del quartiere da parte degli stessi contadini
  • il Laboratorio di Mobilità e Urbanistica che sta diventando un punto di riferimento per cittadini e amministrazioni per l’elaborazione di nuove strategia di mobilità sostenibile e urbanistica partecipata
  • lo sblocco dei finanziamenti per la riqualificazione del Parco Almagià e lo sblocco della vicenda burocratica legata a Largo Perestrello oggi finalmente restituito ai cittadini sebbene con risultati incerti da parte dell’Amministrazione
  • il progetto Mercato dei Sapori e delle Idee che intende riqualificare il Mercato Laparelli, in forte sofferenza, attraverso l’installazione negli stalli vuoti di un co-working e di spazi per le associazioni di zona
  • molteplici eventi open air come TuttoATorpigna (kermesse invernale di musica, teatro e cinema itinerante), Festa della Liberazione al Parco Sangalli, eventi pubblici di riappropriazione degli spazi (proiezioni cinematografiche, passeggiate di quartiere, spettacoli dal vivo) e gli eventi destinati ai più piccoli Estate Bimbi al Parco Almagià e la Befana di Tor Pignattara
  • il comitato gestisce anche la colonia felina per gatti anziani e malati di Villa De Sanctis
  • fiore all’occhiello è il ruolo importante di mediazione e contrasto che ha portato al blocco dell’edificazione di oltre 15.000 nuovi appartamenti nel Comprensorio Casilino
  • il comitato è uno dei soggetti promotori del progetto Ecomuseo Casilino ad Duas Lauros